consigli per scegliere un misuratore laser resistente agli urti: cosa valutare? Consigli e guida ai prodotti

Il metro laser è una strumentazione elettronica ad alta precisione per stimare la distanza tra due punti. Denominato anche distanziometro laser, è uno attrezzo preciso al millesimo di metro, grazie alla tecnologia che viene adoperata per la sua esecuzione che sfrutta il principio di interferenza ottica.

Il punto di forza di questo congegno è il fatto di riuscire a misurare distanze significative con estrema precisione e con il irrilevante sforzo. Esso è composto da un generatore che spande una radiazione elettromagnetica ad infrarosso indirizzata ad un segnale riflettente posto sul punto da misurare che tornerà indietro all’altro costitutivo fondamentale del metro laser, il ricevitore.

Laser resistente agli urti

Essi sono spesso concretizzati in plastica dura, perfetta per renderli durevoli agli urti e alle cadute.

Attrezzature di questo genere è bene che abbiano una assodata resistenza, specie se utilizzati in ambienti come cantieri edili o nei box di casa.

Sarebbe ideale preferirlo con impugnatura anatomica e antiscivolo, per avere una adesione più ferma ed scongiurare che scivoli dalla mano nello spazio di una misurazione. Ciò lo renderà molto più comodo e pratico.

 I vantaggi dell’impiego del distanziometro laser:

  • ottimizza il tempo in caso di complesse misurazioni da eseguire
  • pratico e facile da utilizzare
  • tascabile
  • assai preciso
  • permette di muoversi verso un rilevamento senza l’aiuto di un’altra persona

Il metro laser negli ultimi decenni ha ricevuto una forte evoluzione, perfezionando sempre più le sue prestazioni. Ad oggi ne troviamo una vasta molteplicità sul mercato, con prezzi che possono modificare in base alle funzionalità e alle dimensioni.

Metro laser: utilizzo e caratteristiche

Come accade per tutte le classi, anche in questo caso troviamo misuratori laser resistenti agli urti con diverse caratteristiche che ne fanno differenziare il costo. Quindi è possibile trovare distanziometri di qualità più o meno cospicua a costi più o meno alti.

Nel caso si voglia scegliere un metro laser professionale, esso sarà favorito di una tecnologia di qualità superiore e di conseguenza potrà avere un costo più alto. Se invece scegliamo un metro laser economico le sue attività potranno essere chiaramente inferiori, ma comunque positive se l’utilizzo sarà, ad esempio, domestico.

Fattori che possono qualitativamente fare la discrepanza per un metro laser resistente agli urti sono:

  • l’impiego di materiali resistenti per la loro concretizzazione, in grado di reggere urti e umidità
  • misurazione di più distanze simultaneamente con la possibilità di farne la media, se doveroso
  • memorizzazione ed progettazione dei dati rilevati
  • timer
  • calcolo dell’area e dello spazio
  • display che renda la visualizzazione dei dati veloce, con caratteri giganti. Ideale la preferenza di un metro laser con schermo retroilluminato
  • avere segnalatori acustici che vi faranno comprendere subito se la misurazione è avvenuta con successo.

Fondamentale il suo uso nei seguenti settori:

  • edilizia: attrezzo obbligatorio per carpentieri, idraulici, elettricisti, ingegneri, geometri e architetti
  • sport: per cronometrare le lunghe distanze in alcune discipline
  • in ambiente militare
  • in ambito domestico per piccoli provvedimenti o lavoretti fai da te

Quali funzioni dovrà soddisfare il distanziometro giusto per noi? Ecco alcune analisi da valutare:

  1. rilevare una misurazione con estrema accuratezza è considerevole. Solo uno strumento del genere ti può assicurare la massima precisione che un metro manuale non può fornire. Il metro laser può essere adoperato sia in spazi interni che in quelli esterni. Se sei pretenzioso o un professionista ti consigliamo di prediligerlo con standard di qualità alti.
  2. sono di semplice lettura, pratici e sottili, occupano poco spazio all’interno della borsetta degli attrezzi. Devono essere il più efficaci possibile con uno monitor ben visibile. Ideali quelli dotati di fondina protettiva, che consente di trasportali in completa tranquillità. Se si prevede un utilizzo esterno, esaminare uno strumento resistente all’umidità.
  3. la loro capacità di misura può mutare dai 30 metri nei modelli base, a più di 200 nelle versioni sviluppate e professionali. Prima dell’acquisto vagliate bene l’ambiente in qui dovrà essere impiegato.
  4. non occorre avere chissà quali abilità tecniche o specificità per avvalersi di un metro laser. Uno dei suoi punti di forza è proprio il fatto di poter essere adoperato davvero da tutti, in modo intuitivo.
  5. il metro laser può essere impiegato da una persona sola, senza doversi servire per forza dell’aiuto di altri.

Le marche

La marca di un distanziometro è importante ma non fondamentale. Ci sono marchi leader e marchi meno noti, ma non per questo presupposto meno validi.

In entrambi i casi troviamo imprese che producono apparecchi con più o meno funzionalità che andranno ad ricadere sul costo finale del prodotto. Questo permette quindi di soddisfare tutte le necessità, anche quelle delle nostre tasche.

Oltre alle informazioni fornite dal fabbricante, anche in questo caso come spesso accade, leggere pareri o recensioni in merito all’articolo lasciate da chi ha già comperato un apparecchio del genere può evidenziarsi utile alla scelta. Un’ottima opportunità sembra essere fornita dai siti online, dai forum dedicati e dai vari marketplace dove individuare il prodotto che stiamo cercando.  Monitorando tali strumenti si avrà maggiore consapevolezza d’acquisto.

Livia Carandente è una giornalista napoletana. Laureata in Comunicazione, ha collaborato con diverse testate, cartacee e televisive, e diretto dei magazine. E’ autrice e conduttrice del format televisivo “Le vie del Cuore”, dedicato a storie di fede. E’ autrice del romanzo “Quanti figli hai?”, edito da Tau. Insegna “Psicologia della Comunicazione attraverso i simboli” . Scrive di tecnologia. È moglie e mamma.

Back to top
menu
sceltamisuratorilaser.it